All’età di 18 anni Enzo Donnarumma si converte al Cattolicesimo e svolge studi di teologia, esegesi biblica e storia della cultura ebraica. Approfondisce conoscenze storiche e teologiche sulla figura di Gesù di Nazareth, avvalendosi delle più accurate letture sull’argomento e dei contatti che coltiva con molti studiosi del settore, tra cui Vittorio Messori, Emanuela Marinelli, Antonio Socci, Pierluigi Baima Bollone e Gianfranco Ravasi.

Intravedendo nel messaggio cristiano una strada verso felicità e pienezza dell’uomo, decide di viverne appieno i contenuti e di promuovere la cristianità in ogni aspetto della sua carriera artistica.

Svolge attività private di lettura e meditazione biblica, preghiera e Scrutatio. Svolge attività pubbliche di evangelizzazione.
Si occupa di analisi e propaganda di messaggi di solidarietà e dialogo tra fedi o ideologie differenti.

bandiera_uk

 

 

At age 18 Enzo Donnarumma converted to Christianity and made studies in theology, biblical exegesis and the history of Jewish culture. He deepened historical and theological knowledge of Jesus of Nazareth, using the most accurate readings of the subject and cultivating contacts with many experts in the field: Vittorio Messori, Emanuela Marinelli, Antonio Socci, Pierluigi Baima Bollone and Gianfranco Ravasi.

He decided to live out fully the Christian content and to promote Christianity in every aspect of his artistic career, glimpsing in the Christian message the highest way to happiness and fullness.

He conducts private reading and biblical meditation, prayer and Scrutatio. He deals to public evangelism.
He deals with analysis and propaganda of messages of solidarity and dialogue between different faiths or ideologies.